Video

Sinfonie Fantastiche – Prove aperte

I danzatori della Compagnia Francesca Selva e dell’Alta formazione del Centro Danza Francesca Selva insieme ai ginnasti della Polisportiva Mens Sana Siena allenati da Batrice Vannoni si preparano al debutto dello spettacolo “Sinfonie Fantastiche”

Una produzione unica nata dal progetto Athletic Ensemble ideato dalla Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A e realizzato in collaborazione con la Polisportiva Mens Sana – Corso di Ginnastica e l’Assessorato dello Sport del Comune di Siena. Balleranno insieme per la prima volta domenica 22 marzo alle 21.00 al Teatro dei Rinnovati di Siena (ingresso libero) sulle coreografie di Francesca Selva e sulle note magiche delle sinfonie di Brahms, Mendelsshon, Tchaikosky, Beethoven e Mahler. Soggetto e regia di Marcello Valassina.
Vi aspettiamo domenica 22 marzo alle 21.00 al Teatro dei Rinnovati di Siena (ingresso libero).

Amore Amaro – Promo

Forte, intenso, a volte feroce, vissuto profondamente ma tormentato dalla solitudine interiore e dall’incomunicabilità. “Amore Amaro” racconta il dolore della perdita e del distacco, la paura della fine che diventa essa stessa già fine.

Il cuore degli amanti protagonisti della scena, si spezza all’improvviso. Cade. Precipita in un silenzio assordante. E’ pesante, ingombrante, eppure non fa rumore. Tace al mondo il suo dolore che si dimena come una bestia in trappola. Urla, sa che nessuno lo sentirà. Ma poi s’infrange, scoppia in un riso amaro che lo salverà.
Coreografie: Francesca Selva
Interpreti: Silvia Bastianelli e Andrea Rampazzo
Regia: Marcello Valassina

 Oppio – Primo studio

Il papavero è il fiore dedicato a Demetra: solo bevendo il suo succo, poteva trovare consolazione all’atroce dolore per la perdita della figlia.

Solo il sonno potrà così rendere accettabile una realtà altrimenti insopportabile. Un sogno infinito, una morte momentanea… ma pur sempre un inganno…
Coreografie: Francesca Selva
Musiche: Pergolesi, Vivaldi
Interpreti: Laiza Pucci / Sara Catellani
Consulenza musicale: Rossella Dalmaschio
Recorder: Valerio Pasquini
Organizzazione e messa in scena: Marcello Valassina
Durata della performance: 25 minuti

 

La Vertigine  – Promo 

Due donne. Due adolescenti legate da un sentimento delicato e potente, ma senza nome. Sperimentano la forza dell’amicizia che fa spiccare il volo. Fino a che l’infrangersi di un paio d’ali che il vento della delusione spazza via, rischia di interrompere per sempre il loro volo. Solo l’amore le tiene in salvo. Quell’amore che  finalmente osa pronunciare il suo nome.  

Liberamente ispirata al racconto Mr Vertigo di Paul Auster, “La Vertigine” porta in scena la prodigiosità dell’amore che mette le ali solo agli amanti che non hanno paura di volare.
Coreografie: Francesca Selva
Regia: Marcello Valassina[/

Le scarpe di Anita – Promo

Anita è una cantante di strada, fuggita da casa sua quando aveva solo 16 anni. Ha una bellissima voce, capelli rossi lunghi, indossa abiti da zingara,collane e anelli vistosi. Porta sempre un bellissimo paio di scarpe, da cui non se ne separa mai, nemmeno quando dorme: le tiene legate insieme ad un lembo del vestito e le nasconde accanto al materasso di fortuna. A volte canta nelle metropolitane, o negli androni di alcuni palazzi o gallerie commerciali.

Ha con se una chitarra e alcuni CD pirata che prova a vendere a passanti che si fermano ad ascoltarla. Le sue sono canzoni legate alla sua terra in America del Sud e parlano di amori, di passioni, di abbandoni, di solitudini, di desiderio. Soprattutto di folli desideri….si perché Anita vive di follia. Folle di dolore da quando la sua famiglia la cacciò di casa: non c’era posto per un ragazzo che indossava le scarpe con il tacco.
Dall’incontro reale di Francesca Selva con Anita in una stazione della metropolitana romana, inizia un viaggio nella solitudine e nella follia di un ragazzo ossessionato dal ricordo di una madre che spiava da sotto il letto mentre indossava le scarpe per andare a ballare il tango. Un viaggio che sfiora anche i temi dell’equivocità dei ruoli e degli atteggiamenti di seduzione tra uomo e donna, con toni a volte ironici e grotteschi, a volte intensi e drammatici, a creare quasi un racconto ad alta tensione.
Coreografie: Francesca Selva
Interpreti: 5 danzatori
Musiche: autori vari
Consulenza musicale: Cinzia Cudai
Recorder: Valerio Pasquini
Organizzazione e messa in scena: Marcello Valassina
Durata della performance: 60 min
Produzione: Compagnia Francesca Selva / Con.Cor.D.A

Mater Matuta – Promo

Assolo interpretato dalla danzatrice Sara Mancini nella splendida cornice del Complesso Santa Maria della Scala di Siena.

Coreografie di Francesca Selva, regia di Marcello Valassina.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi