Syrenae

In Repertorio

Syrenae

Le Sirene con il loro canto seducono, lasciando percepire la vera conoscenza. Per questo gli dei ordinavano loro di divorare chiunque avesse osato ascoltarle. L’uomo non poteva avere accesso alla conoscenza, alla verità. Le Sirene custodivano il segreto del mistero della morte (la profondità del mare); l’incanto della voce permetteva a chi lo ascoltava di raggiungere la coscienza divina, ma a prezzo poi della propria vita.
Francesca Selva in SYRENAE, ha voluto dare una interpretazione personale sulla seduzione.
Le Sirene diventano donne capaci di sedurre e ingannare. Capaci di passioni feroci e di pentimenti fragili. Carnefici e vittime, in una società inquieta dove alla fine anche l’incanto della seduzione viene mercificato. Sirene trasformate in donne, e donne trasformate in merce. Gli scogli dell’isola delle custodi del mare diventano cubi su cui ballare, tentare e attrarre gli uomini. Per poi divorarli. O per essere invece divorate?

Dettagli

  • Coreografie Francesca Selva
  • Interpreti Gelsomina Di Lorenzo, Alessandra Odoardi, Laiza Pucci / Silvia Bastianelli, Francesca Porta, Stefania Bucci
  • Musiche Demetrio Stratos, Area, Bach, Keith Jarret, Uri Caine
  • Consulenza musicale Massimo Biliorsi
  • Assistenza regia Daniela Maggese
  • Recorder Valerio Pasquini
  • Organizzazione e messa in scena Marcello Valassina
  • Produzione Compagnia Francesca Selva
  • Co-produzione La Città Aromatica, con la direzione artistica di Mauro Pagani

In scena

  • 0000, 00 mese Struttura – Luogo

Promo

Immagini


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi