LP Faber un’attimo…

In Repertorio

LP Faber un’attimo…

Lo spettacolo apre con un omaggio ad uno dei più grandi cantautori italiani, Fabrizio de Andrè, poeta rappresentativo dell’impegno politico nella musica degli anni 70. Le sue canzoni, anche quelle più intimiste, sono sempre attente alle tematiche attuali della realtà sociale ( simboleggiato nel quadro coreografico dai ritagli di giornale). Un attimo dedicato alla poetica impegnata del cantautore genovese che logicamente introduce LP.
LP
Lp, ovvero ellepì, ovvero long playing, ovvero giocando a lungo.
Questo lo spirito delle coreografie, con musiche originali degli anni ’70, scelti seguendo un attento e rigoroso riferimento cronologico del rock progressivo per rivivere l’epoca musicale del vinile.
Gli anni ’70, anni di rivoluzioni, anni di nuove aspettative e prese di coscienza, anni di lotta.. Anni di crisi, anni di piombo, anni emblematici di un’epoca di passaggio, di discussione, di speranza di cambiamento, di voglia di partecipazione collettiva. Anni passati, ma ancora attuali: gli stessi conflitti, ancora crisi di identità, la stessa voglia di pace e cambiamento, ma oggi con una più amara consapevolezza.
Sulla scena cuscini colorati, a suggerire le illusioni, afferrati dal desiderio di cambiamento, e poi abbandonati. Il sogno colorato degli anni ’70: un gioco durato il tempo di un 33 giri.

Dettagli

  • Coreografie: Francesca Selva
  • Musiche: autori vari
  • Interpreti: tre danzatori
  • Consulenza musicale: Massimo Biliorsi
  • Assistente alla regia: Daniela Maggese
  • Organizzazione: Marcello Valassina

In scena

  • 0000, 00 mese Struttura – Luogo

Promo

Immagini

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi