Francesca Selva, la storia

Francesca Selva

Francesca Selva di origine italo-francese, si forma all’Accademia Nazionale di Danza di Roma diretta da Giuliana Penzi e alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, sotto la guida di Ljuba Dobrievich.

Si trasferisce in Francia, prima a Parigi dove si perfeziona con Raymond Franchetti, Solange Golovine, Gilbert Mayer, Andrei Glegolsky, Rudy Bryans, quindi a Cannes con Rosella Hightower, José Ferran, Patricia Neary e infine a Montecarlo dove supera gli esami della scuola di Marika Besobrasova.
E’ finalista al Prix de Lausanne.

Nel 1977 viene scelta da Roland Petit e inizia a lavorare con la compagnia Ballet de Marseille partecipando a numerose produzioni, tra cui La Dame de Pique con Michail Baryshnikov, Notre Dame de Paris, Cyrano de Bergerac, Coppelia con Denys Ganio.

A partire dal 1981 entra nella compagnia “Opéra du Nord” di Lille come prima ballerina, quindi come étoile, viene scelta nella compagnia di danza diretta da Boris Tonin Nikisch, con cui inizia una fruttuosa collaborazione artistica. Per lei viene creato il balletto Sinfonia fantastica su musiche di Berlioz, con Stéphane Fournial come partner.

Dopo una tournée in Europa (Belgio, Francia, Germania, Olanda, Svizzera), Stati Uniti e Messico, torna in Italia e partecipa a numerosi spettacoli e a programmi televisivi quali “Maratona d’estate” e “Domenica in”.

Dal 1986 al 1990 continua la collaborazione artistica, sia come ballerina che come assistente coreografa, con Boris Tonin Nikisch nella Compagnia Balletto Europeo S. A. B. Partecipa a numerose tournées prodotte da International Ballet Centrum di M. Tietz in Germania, Olanda, Belgio e Svizzera, lavorando con Sylvie Guillem e Rudolph Nureyev.

Con la stessa compagnia è ospite, negli anni ’90 e ’91 a Guadalajara (Messico) del Balet Clasico Cabanas diretto da Deborah Velasquez e del Ballet de Camera di Lucy Arce e della Scuola di Ana Maria Jurado, come prima ballerina, insegnante e coreografa. Sempre in Messico realizza una tournée organizzata da Enrique Aguet.

Ha prodotto e distribuito il video “Image Affective” (Maratona d’estate-RAI) tratto dall’omonimo spettacolo di danza e musica dal vivo con la realizzazione di sue coreografie originali rappresentate all’Anfiteatro Romano di Roselle. Nella prima metà degli anni ’90 torna in Italia dove nel 1995 fonda a Siena la sua Compagnia, iniziando un percorso artistico e formativo che porterà nel 2002 la Compagnia ad essere sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dalla Regione Toscana.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi