Oppio al Teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana

oppio

Oppio al Teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana

28 febbraio 2015

Sabato 28 febbraio alle 21.00 al Teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana in provincia di Lucca va in scena “Oppio”

“Oppio” della Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A. Il dolore della perdita di un figlio raccontato con il linguaggio poetico della danza

Un nuovo allestimento presentato tra gli applausi ad Avignon Off 2013 con le coreografie di Francesca Selva, la regia e il disegno luci di Marcello Valassina e l’intensa interpretazione della danzatrice Silvia Bastianelli

Al Teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana in provincia di Lucca, va in scena “Oppio”, lo spettacolo della Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A. in una nuova veste presentata in anteprima ad Avignon Off 2013, con le coreografie di Francesca Selva, il nuovo allestimento per la regia e disegno luci di Marcello Valassina e l’intensa e struggente interpretazione della danzatrice Silvia Bastianelli. Dopo il grande successo di critica e di pubblico riscosso in Francia, lo spettacolo della Compagnia di danza senese torna ed essere rappresentato in Italia e in Toscana, ospite della rassegna LIFTING a cura del Direttore Artistico Dipartimento Danza M° Maurizio Tamellini nell’ambito della Stagione Teatrale 2014 – 2015 del Teatro Alfieri. Ispirato alla storia di una donna che perde il proprio bambino, “Oppio” della Conoagnia Francesca Selva/ affonda la sua poetica nel mito della dea Demetra che solo bevendo il succo di papavero – fiore a lei dedicato – trovava consolazione alla straziante perdita della figlia. Come lei, anche la protagonista di “Oppio” è schiacciata dallo stesso insopportabile dolore. Cerca una via d’uscita, ma la fuga è impossibile. “Oppio” che le avvolge l’anima leggero come una piuma, è solo un inganno. Racchiudendola nei suoi petali rossi, il papavero la fa scivolare nel sogno, ma al risveglio la riconsegna alla gabbia della realtà. Nuda sulla scena, preda dell’angoscia e della paura. Con il dolore che resiste e persiste, nonostante tutto. Sul palco oltre alla Compagnia Francesca Selva/Con.Cor.D.A si esibiranno anche la Compagnia Freefall con un estratto da “Nessundorma”, coreografia e regia Sara Marinelli e Emox Balletto con uno spettacolo liberamente ispirato al dramma Pentesilea di Heinrich Von Kleist con le coreografie di Beatrice Paoleschi.

Con la tappa lucchese la Compagnia Francesca Selva da il via al tour realizzato per festeggiare i suoi 20 anni di attività. Venti anni di produzioni e spettacoli che hanno girato il mondo, di progetti e collaborazioni prestigiose, di site-specific e performance in festival e rassegne internazionali. Venti anni di amore per la danza che la Compagnia senese celebra con un 2015 ricco di eventi da non perdere.

Francesca Selva è un’autrice di danza contemporanea presente sulla scena internazionale come coreografa dal 1993. Dopo aver lavorato con i più grandi: Sylvie Guillem e Rudolph Nureyev, l’Operà du Nord di Lille e il Balletto Europeo S.A.B., ha portato i suoi lavori nei teatri di New York, l’Havana, Tokyo, Kyoto, Shanghai, Taipei, Budapest, Tirana, Sofia, Nairobi, Istanbul, Limassol, Yerevan, Edimburgo e Avignone. Il suo personalissimo linguaggio, che affonda le radici nella ricchezza del vocabolario classico, viene declinato in chiave contemporanea rivolgendo la propria attenzione agli aspetti più intimi della quotidianità. Ad ispirare Francesca Selva è la vita: la lettura di un testo, la visione di un film, un incontro fortuito in metropolitana, la rottura di una tazzina che cade, una notizia di cronaca locale, da cui nascono spettacoli come “Oppio”, “Sulle Labbra tue Dolcissime”, “Le Scarpe di Anita”, “La Vertigine”, “Ferita” che rievocano e mettono in scena stati d’animo e sentimenti appena accennati sublimando emozioni che attraverso il linguaggio del corpo toccano l’animo dello spettatore.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi